Ginecomastia - Correzione seno maschile

La ginecomastia è caratterizzata da un aumento di dimensioni delle mammelle nell'uomo. La ghiandola mammaria dell'uomo alla pubertà, sotto stimolo ormonale, aumenta di volume ma, ben presto, va incontro ad atrofia.
In alcuni individui si sviluppa in modo variabile portando ad un aumento di volume della mammella in toto.
 
La ginecomastia può essere causata da un aumento di volume della ghiandola mammaria oppure dovuta ad un eccesso di massa adiposa. Le due condizioni possono coesistere: è possibile che ci siano sia un'ipertofia della ghiandola che un aumento della componente adiposa di grado variabile.
 
La diagnosi viene fatta durante la visita specialistica.
Per una valutazione più precisa delle dimensioni della ghiandola mammaria si puo eseguire una ecografia della regione mammaria. Questi accertamenti sono importanti per la decisione sul tipo di intervento da effettuare.
 
Il trattamento è chirurgico, ma è diverso se si tratta di un eccesso di grasso  o di eccesso di ghiandola mammaria.
 
Nel caso di eccesso di tessuto adiposo questo può essere corretto con l’intervento di liposuzione. L'intervento viene eseguito nella maggior parte dei casi in anestesia locale in regime di day hospital.
 
Nel  secondo caso spesso è possibile ridurre anche la compomente ghiandolare con la liposuzione. 
Se l'aspirazione non è sufficiente, si asporta chirurgicamente la ghiandola attraverso una incisione periareolare (nel margine inferiore dell'areola mammaria, simile a quella per la mastoplastica additiva della donna) e si rimodella poi la componente adiposa con la liposuzione.
L'intervento viene eseguito a seconda dei casi in anestesia locale  con sedazione  in day hospital. 
 
Dopo l'intervento il torace viene fasciato con una medicazione compressiva.
 

Schema riassuntivo

  • Anestesia: locale con eventuale sedazione
  • Durata intervento: 30 min
  • Degenza in clinica: 6 ore
  • Numero Medicazioni: 2
  • Convalescenza:  3 gg


 

Esempio prima e dopo