Amplificazione del punto G per aumentare il piacere sessuale femminile

Amplificazione del punto G per aumentare il piacere sessuale femminile

Il punto G (denominato punto Gräfenberg in onore al ginecologo Ernst Gräfenberg ritenuto lo scopritore) sarebbe un punto particolarmente sensibile della parete anteriore della vagina.

Il punto G permette alla donna di scoprire nuove sensazioni molto più intense.

Le nuove tecnologie a favore della medicina estetica hanno portato allo sviluppo di una metodologia per amplificare il piacere sessuale derivante dal punto G.

Il cosiddetto G-Spot è un metodo sicuro, veloce, efficace e indolore per amplificare o aumentare il volume del punto G per mezzo di un ingrediente attivo, un collagene sottoposto ad un particolare trattamento che rende superflui i test allergologici preliminari, diversamente dalla maggior parte dei prodotti a base di collagene presenti sul mercato. In taluni casi può anche essere usato l’acido ialuronico.
Il trattamento, viene effettuato in ambulatorio con una semplice anestesia locale e dura pochi minuti. In sostanza consiste nell’iniettare dell’acido ialuronico o collagene al fine di creare un aumento di volume del punto G in modo che esso sia maggiormente esposto all’azione stimolatoria sia per via manuale che per via penetrativa.

Che cos’è il G-Spot?

Nel 1950, il ginecologo dr. Ernest Grafenberg (1881-1957) pubblica nel prestigioso "The International Journal of Sexology", un articolo rivoluzionario nel quale descrive una zona erogena della vagina ricca di terminazioni nervose la quale, se stimolata direttamente, intensifica l’eccitazione sessuale e provoca un orgasmo quasi istantaneo. Il termine anatomico “punto-G” deriva proprio dal nome del suo scopritore.

    Dove è il punto G    

Gli studi preliminari condotti nell’applicazione di questa pratica (amplificazione del punto G) confermano che il 95% delle donne sottoposte al trattamento riporta un aumento significativo della gratificazione sessuale e dell’intensità delle sensazioni di piacere. Gli effetti del trattamento durano da 4 a 6 mesi, successivamente può essere ripetuto.
 

Le domande frequenti in merito all'amplifizazione del punto G

Il trattamento G-Spot è doloroso?

Assolutamente No, grazie a una semplice anestesia locale il trattamento è del tutto indolore.

Quanto tempo ci vuole per effettuare il trattamento?

Il trattamento è molto veloce si svolge in qualche secondo, la preparazione richiede circa 8-10 minuti.

Dopo il trattamento G-Spot sarà più facile trovare il punto G?

SI, grazie all’aumento di volume non ci sarà più alcun problema nel localizzare il punto G, né per la donna, né per il suo partner.

Dopo il trattamento, posso continuare a usare gli assorbenti interni?

SI, il trattamento non interferisce con l’uso degli assorbenti interni.

E’ possibile che il filler iniettato si muova o si sposti?

NO: una volta inserito, il prodotto resta nella sua posizione originale fino a completo riassorbimento.

Dopo il primo trattamento, quelli successivi sono più veloci?

SI, perché tutte le misurazioni atte ad individuare il punto G sono già state effettuate e memorizzate.

Il materiale impiegato per il trattamento contiene degli ormoni?

Assolutamente No. Il prodotto utilizzato è naturale e non contiene alun traccia di ormoni.

Il trattamento può influire sul ciclo mestruale?

In nessun modo.
 

Nel caso volessi restare incinta con il trattamento non ancora del tutto riassorbito è possibile?

, non vi è alcuna interferenza tra il trattamento effettuato e la gravidanza.